Fondotinta Minerale – In Cosa Consiste e Come Utilizzarlo

Il fondotinta è il cosmetico più utilizzato dalle donne per uniformare l’incarnato di viso e corpo, se si notano delle discontinuità di colore che vanno dal bianco al giallo, dal rosa pallido al rosso, dal verde al viola. Risulta essere adatto a chi possiede una pelle sottile che lascia intravedere vene e capillari e può essere impiegato per nascondere abrasioni, ustioni, ematomi e tatuaggi. Inoltre è usato da molti adolescenti per nascondere l’acne, oltre che per farlo guarire, in quanto molti fondotinta in commercio hanno la capacità di idratare la pelle e renderla opaca, eliminando il sebo in eccesso.

La composizione e i benefici del fondotinta minerale

Esistono vari tipi di fondotinta, quello compatto, quello liquido e quello minerale.

Il fondotinta minerale è un cosmetico che si trova nella confezione sotto forma di polvere e quindi si stende sul viso con uno speciale pennello, il kabuki, in maniera molto semplice e rapida. Questo tipo di prodotto viene preferito di solito rispetto al fondotinta compatto e a quello liquido, nonostante comprarlo in profumeria risulti più costoso, perché è composto esclusivamente da derivati naturali e risulta essere quindi adatto a chi non utilizza prodotti, per scelta o perché è allergico, ricchi di conservanti, coloranti, profumi e altri ingredienti dannosi o allergizzanti. Il fondotinta minerale costituito da particelle nanometriche di Biossido di Titanio, o anidride titanica TiO2, da circa il 10% di Ossido di Zinco, da polveri cristalline con funzioni specifiche per la protezione dell’epidermide, da elementi come argilla bianca estratta da rocce granitiche, amido di riso, proveniente dalla pianta Oryza Sativa, e da pigmentazioni di colore in polvere, che conferiscono una gradazione naturale all’incarnato.

Inoltre ha molti benefici in più rispetto agli altri tipi di fondotinta, essendo in polvere, infatti, non occlude i pori della pelle, e permette a questa di respirare e traspirare, evitando l’insorgenza di brufoli, punti neri, comedoni o fastidiose allergie causate dalla non totale rimozione del prodotto. Si adatta facilmente a ogni tipo di pelle, sia essa molto grassa, lucida e comedogenica, sia essa secca, molto opaca o che si screpola davvero facilmente. In ogni caso, prima di stendere il fondotinta in qualsiasi zona del corpo è necessario lavare bene la parte magari con del sapone di marsiglia, che rende la pelle inodore, fresca e per nulla oleosa, poi applicare un primer trasparente e senza brillantini e una crema idratante specifica per la pelle che si ha. Quindi si potrà procedere, mettendo il fondotinta minerale.

Come stendere il fondotinta minerale sul viso

Quando si compra questo cosmetico in erboristeria, cosa davvero consigliata per il costo ridotto con cui è reperibile presso questi rivenditori, lo si può mettere in una comoda busta di carta spessa capace di contenere parecchi grammi di prodotto. Se invece si decide di comprarlo nelle profumerie o nei negozi di make up, lo si trova già inserito in un piccolo contenitore, a volte abbastanza costoso, che ne contiene pochi grammi. Per spalmarlo sulla pelle, è necessario prelevarne alcuni grammi e metterli in un piattino, quindi prendere il pennello e inumidirlo con dell’acqua o con una soluzione che si può preparare anche a casa, vaporizzando dell’acqua distillata mettendola in un contenitore spray, procedere poi immergendo il pennello nel piatto colmo di polvere e battendolo sul bordo per eliminare il prodotto in eccesso, quindi proseguire applicando il fondotinta con movimenti circolari e tendenti verso l’alto esterno, coprendo adeguatamente anche collo e orecchie per evitare un antiestetico effetto maschera. La scelta del pennello è importante, può quindi essere utile questa guida sul pennello per fondotinta presente su Nonsolotrucco.com. Risulta essere importante concentrarsi particolarmente nelle zone in cui vi sono più macchie o segni e naturalmente nella zona T, quella che comprende fronte, naso e mento, i punti che più facilmente producono il sebo e diventano lucidi.

Consigli sull’applicazione del fondotinta minerale

Dopo l’applicazione è consigliato aggiungere un sottile strato di cipria bianca o trasparente, che compatti tutto e fissi bene il trucco, facendolo durare più a lungo e impedendo che sbiadisca o si sciupi. Esistono anche degli spray fissativi da utilizzare unitamente ai cosmetici, prodotti da alcune case cosmetiche specializzate in trucco minerale, proprio per combattere lo sbiadire del fondotinta. Se si nota che il fondotinta minerale abbia appesantito la pelle o l’abbia resa particolarmente secca, è consigliabile unire una piccola parte di polvere direttamente all’abituale crema idratante, per ottenere una BB cream casalinga confortevole e duratura. Per evitare arrossamenti della pelle o addirittura infezioni, bisogna curare l’igiene del proprio corpo lavandolo accuratamente con prodotti struccanti o con saponi specifici, per eliminare eventuali residui di prodotto. Anche l’igiene dei propri strumenti è molto importante, come quella del pennello kabuki, che va pulito adeguatamente, utilizzando della semplice acqua o struccante, asciugandolo con cura per non rovinare le setole e riponendolo nell’apposito astuccio coperto, per evitare il contatto con germi.

L’utilizzo del fondotinta minerale è quindi molto semplice